Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Rainbow Six Siege, realismo forse eccessivo?

Rainbow Six Siege, titolo video-ludico sparatutto di casa Ubisoft, è uno dei capolavori della compagnia. Tantissimo realismo, forse troppo…

Tom Clancy’s Rainbow Six: Siege (più comunemente Rainbow Six: Siege ed in alcuni contesti R6S) è un videogioco sparatutto in prima persona tattico, incentrato nell’eliminare nemici, in questo caso assalitori o difensori, principalmente online. Il titolo non presenta una vera ‘modalità storia’ ma piccole missioni da svolgere in giocatore singolo.

Se la modalità ‘offline’ pecca di contenuti, la modalità online – invece – è molto corposa: Nuova Recluta, Partita Veloce, Classificata, Non Classificata e Campo di Addestramento (giocabile sia in modalità online che offline). Alcune modalità, tuttavia, possono subire variazioni o possono essere tolte a seguito di aggiornamenti.

Gamersyde

Il titolo, per chi si approccia ad esso per la prima volta, risulta sensazionale: suoni precisi, armi di ogni tipo ma non troppe, possibilità di avere un proprio operatore in base allo stile di gioco che si vuole intraprendere. Ogni operatore, infatti, è diverso: vi sono i corazzati – perfetti per fare da Tank e dare la possibilità ai compagni di eliminare gli avversari, il cecchino – che in mani capaci è quasi OP, gli assalitori – generalmente usati da chi ama gettarsi nella mischia a discapito dei propri LP.

Il gioco, però, non è dinamico – come lo può essere Fortnite (anche se quello è un Battle Royal) o COD. Se si è alle prime armi, si può pensare che bisogna avere solo ed esclusivamente una buona mira; essa, tuttavia, non basta da sola. Rainbow Six Siege è lento e molto punitivo. Il realismo che la Ubisoft, infatti, ha posto al suo capolavoro, è tale che basta una mossa errata e la tua partita finisce prima di incominciare.

Bisogna tenere i nervi saldi ed avere sangue freddo, una buona tattica e tenere ‘in allerta’ tutti i sensi indispensabili per il gioco: udito – il più importante, e la vista. Se non si hanno queste prerogative, l’esperienza può risultare assai ‘compromessa’. Non è raro, difatti, che un giocatore venga falciato in pochissimo tempo ed è costretto a guardare per l’intero match. Questa, forse, è una ‘mini-pecca’ del titolo che però ha un nesso logico. La partita è breve e fare ‘Respawnare‘ il giocatore renderebbe vano il significato di gioco tattico.

Tirando le somme, dunque, per chi ama questo genere di titoli, Rainbow Six Siege è il videogioco da avere nella propria libreria videoludica e capita, talvolta, che la compagnia faccia sconti o piccole offerte lampo.

Per comprare il gioco: link

Fonte immagine in evidenza: Playstation Store

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks