Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

AMOURANTH, categoria a parte e molte controversie

AMOURANTH, la nota streamer di Twitch, raggiunge numeri talmente alti da far pensare che possa ottenere una categoria propria.

AMOURANTH è un nome famoso sul web e, soprattutto, sulla piattaforma viola. Secondo alcuni dati, raggiunge numeri talmente alti – da sola – da oscurare le sue ‘colleghe’ e da far pensare che possa ottenere una categoria propria.

Il canale della ventisettenne statunitense viene guardato ogni mese per ben 3,1 milioni di ore, – superiore a Pokimane (1,7 milioni di ore) e SadDummy (1,5 milioni di ore). AMOURANTH ha dimostrato di essere incredibilmente capace di svolgere diverse attività: domina e porta al successo qualsiasi categoria nella quale decide di trasmettere, da Just Chatting ad ASMR, passando per Hot Tubs, Beaches e persino la recente Animali, Acquari e Zoo, nella quale si mostra in compagnia dei suoi amati cavalli.

Corriere dello Sport

La streamer, tuttavia, è un personaggio molto controverso: onestamente parlando, la sua particolare fama non viene da contenuti ‘standard’ che si possono vedere sulla piattaforma viola; bensì, dai contenuti ‘soft-porn’.

AMOURANTH, infatti, si è vista più volte bannata da Twitch – l’ultimo blocco è stato di tre giorni, a causa del fatto che sul web si discute su cosa sia lecito fare e cosa no sulla piattaforma. Se da un lato, gran parte della community ha sostanzialmente costretto l’azienda a spostare in un’apposita categoria gli streamer e le streamer che proponevano le hot tub, dall’altro si sono destate numerose polemiche, considerato che troppe volte i contenuti andavano in direzioni un po’ troppo esplicite, frutto di una regolamentazione non chiara e non disciplinata.

A rendere, ulteriormente, ‘spinosa’ l’attuale situazione della streamer, è il fatto che la piattaforma di Twitch permette l’accesso anche agli utenti non registrati – quindi, ipoteticamente, anche a minori – di una età non lecita per i contenuti della giovane.

Le possibilità per risolvere questa ‘dinamica’ particolare sono varie:

  1. Twitch decide di costringere gli utenti a registrarsi – attraverso un riconoscimento, come attuato da Google;
  2. Twitch banna questo tipo di contenuti che si dovrebbero spostare su siti ‘più consoni’, quali OnlyFans o PornHub.
  3. Twitch, per salvare il contenuto e lo/la streamer, dovrà rivedere le proprie politiche su questi temi.

Considerando, però, che persino la politica si è mossa per una statua (link) – anche se l’intervento di Laura Boldrini ha suscitato polemiche («La statua appena inaugurata a Sapri e dedicata alla Spigolatrice è un’offesa alle donne e alla storia che dovrebbe celebrare. Ma come possono perfino le istituzioni accettare la rappresentazione della donna come corpo sessualizzato? Il maschilismo è uno dei mali dell’Italia») – la terza opzione, per logica, sarebbe da escludere.

Fonte immagine in evidenza: Everyeye

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks