Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Sudan, colpo di Stato militare – come nel Myanmar

Dopo un mese dal primo tentativo, nel Sudan, riesce il colpo di Stato di stampo militare. Analoga situazione, si era verificata nel Myanmar il 1º febbraio 2021.

Oggi il Sudan si trova a dover fronteggiare un colo di Stato di stampo militare. Il presidente – Abdalla Hamdok – si trova ai domiciliari, mentre il generale golpista indice lo ‘Stato d’emergenza’ ed il coprifuoco.

Il primo tentativo del colpo di Stato era avvenuto un mese fa, risultando fallimentare. Furono arrestati, inoltre, 40 individui all’interno dell’esercito. Oggi, però, il piano ha avuto successo. Alcuni militari – legati al generale Abdel Fattah al-Burhan – hanno assediato l’abitazione del primo ministro Abdalla Hamdok, dichiarandolo in arresto.

True News

Il ministero dell’Informazione ha confermato quanto avvenuto, attraverso una nota: “Membri civili del Consiglio sovrano di transizione ed un certo numero di ministri del governo di transizione sono stati arrestati da forze militari congiunte”. E’ stata informata, oltretutto, la popolazione che “l’accesso alle telecomunicazioni è stato limitato“.

Il primo ministro ed il suo ufficio, nel frattempo, hanno chiesto alla popolazione di riversarsi in strada e protestare quanto più pacificamente possibile contro questo golpe.

L’esercito, dal canto suo, ha dichiarato che “assicurerà il passaggio democratico fino all’attribuzione del potere a un governo eletto”. Una dichiarazione che, però, stride, con le azioni messe in campo. Secondo quanto riporta il ministero dell’Informazione, le forze armate hanno sparato contro manifestanti “che rifiutavano il colpo di Stato militare”: l’esercito ha usato “munizioni vere” contro i contestatori fuori dal quartier generale dell’esercito nel centro di Khartum, al quale l’accesso è impedito da blocchi di cemento e militari da diversi giorni. Al-Jazeera riporta che almeno 12 persone sono rimaste ferite negli scontri.

SkyTG 24

Ciò che sta succedendo in Sudan, è la copia esatta degli eventi del 1º febbraio 2021 in Myanmar. Anche in quel caso, il potere era stato preso dai militari per rovesciare il governo di Aung San Suu Kyi, che è stata arrestata.

A seguito di accuse di brogli elettorali, il consigliere di Stato Aung San Suu Kyi, il presidente Win Myint ed altri leader del partito al governo sono stati arrestati e detenuti dal Tatmadaw, l’esercito del Myanmar. In seguito, l’esercito del Myanmar ha dichiarato lo stato di emergenza della durata di un anno e ha affermato che il potere era stato consegnato al comandante in capo delle forze armate Min Aung Hlaing.

Si verificarono manifestazioni contro il golpe, che sono state represse duramente dalla polizia e che hanno portato alla dichiarazione della legge marziale in buona parte del Paese.

Secondo le Nazioni Unite, nei soli primi due mesi di proteste oltre 500 persone sono state uccise dalle forze di sicurezza birmane.

Altre ripercussioni del colpo di Stato le subirono le telecomunicazioni nel Paese: le linee telefoniche nella capitale sono state tagliate, la televisione pubblica ha interrotto le trasmissioni per ‘problemi tecnici’ e l’accesso ad Internet è stato bloccato.

Per news, recensioni ed altro: RassegnaSerale.

Fonte immagine in evidenza: SkyTG 24

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks