Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Ita Airways sostituisce la vecchia Alitalia

Alitalia, dopo anni di servizio (e moltissimi problemi), chiude battenti e dalle sue ceneri nasce Ita Airways.

Ieri sono partiti i primi aerei del nuovo marchio Ita Airways, che ha acquistato la vecchia Alitalia per 90 milioni di euro.

Nel giorno in cui sono volati i primi aerei, sono stati presentati il logo, il nome e il colore dei veivoli.

In una conferenza stampa il direttore marketing Giovanni Perosino ha spiegato che “Questo aereo ancora non esiste, esisterà a brevissimo, nei prossimi mesi”. Rimarranno, dunque, fino ad allora, aerei e loghi di Alitalia. Ita ha, quindi, acquistato il marchio della vecchia compagnia ma non per riusarlo così com’era, ma per evitare che venisse acquistato da altri. Cambia, inoltre, la colorazione base sulla fusoliera che sarà azzurra.

HDmotori.it

Ita Airways ha creato anche un programma fedeltà non potendo ereditare MilleMiglia da Alitalia. «Abbiamo creato un nuovo programma fedeltà che si chiama “Volare”», ha annunciato Emiliana Limosani, chief commercial officer di Ita, che ha anche spiegato che sarà possibile trasferire le miglia dai programmi di altre compagnie aeree di linea, fin da subito e che ci saranno quattro categorie: «Smart», «Plus», «Premium» ed «Executive». «Ita Airways vuole essere la compagnia aerea italiana nel mondo e dobbiamo meritarcelo: i clienti diranno se ce lo siamo meritati o meno», ha aggiunto Giovanni Perosino.

Secondo il presidente di Ita Alfredo Altavilla: “Questa sarà una compagnia aerea per un Paese che ha una vocazione turistica così forte ed un made in Italy famoso in tutto il mondo e con imprese famose in tutto il mondo, è un obbligo avere una compagnia di bandiera”, “Nella mia testa Ita Airways c’è sempre stata, ma anche il desiderio e la necessità di acquistare il marchio Alitalia”.

Ita Airways parte con 52 aerei, «dimensionata nel modo ottimale, sia in termini di flotta che di gestione». «Non ci portiamo dietro l’eredità negativa di dimensioni troppo grandi — ha chiarito Altavilla.

IlMessaggero

Non sono mancate dichiarazioni di Altavilla, sul “caso Sardegna” in quanto una compagnia spagnola, Volotea, si è aggiudicata i collegamenti da e per la Sardegna con ribassi nell’offerta alla Regione addirittura del 42%. Contro la vittoria di Volotea, la newco italiana, ha comunque fatto ricorso. A confermare l’italianità dell’operazione, il presidente della società ha sottolineato di aver «scelto di lavorare solo con aziende italiane, e tutte le auto che useremo saranno solo auto prodotte in Italia».

In totale la compagnia avrà 2.800 dipendenti, che ma mano aumenterà nel corso degli anni.

Per news, recensioni ed altro: RassegnaSerale.

Fonte immagine in evidenza: Sputnik Italia

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks