Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Godzilla: Il pianeta dei mostri, uomini VS mostro “IF”

Godzilla: Il pianeta dei mostri, un anime che parla di una guerra tra uomini ed il mostro leggendario ‘duro a morire’.

Godzilla: Il pianeta dei mostri, reperibile sulla piattaforma Netflix, noto in inglese come Godzilla: Planet of the Monsters, è un film d’animazione del 2017 scritto da Gen Urobuchi e diretto da Kobun Sizuno e Hiroyuki Seshita.

Pellicola giapponese, creata interamente in computer grafica, è stata prodotta da Toho Animation e Polygon Pictures.

È stato distribuito nei cinema giapponesi il 17 novembre 2017. La distribuzione internazionale, da parte di Netflix, è avvenuta il 17 gennaio 2018.

L’ANTRO ATOMICO DEL DR. MANHATTAN

La trama di questo anime è molto semplice: nell’anno 2048 la razza umana è costretta a lasciare il pianeta Terra, dopo decenni di battaglie perse contro Godzilla ed altri mostri giganti. Inizia così un ventennale viaggio verso un altro pianeta chiamato Tau Ceti. Al loro arrivo, però, gli uomini scoprono che il pianeta è diventato inabitabile. Quando poi le condizioni di vita sulla loro navicella spaziale si deteriorano, un giovane di nome Haruo guida un movimento per il ritorno sulla Terra e per la sua liberazione dai mostri.

Molto azzeccata, la scelta di inserire un flashback narrativo che spiegasse il perché stesse accadendo ciò che accade nel presente. La sua assenza avrebbe lasciato una lacuna narrativa che avrebbe potuto creare un senso di confusione e smarrimento nello spettatore.

La pellicola, oltretutto, si presenta veloce e movimentata, piena di scene di battaglia che non rendono il film noioso, anzi non si avverte nemmeno la sua durata effettiva – 89 minuti.

AnimeClick

Il 26 marzo 2017 è stato annunciato che Godzilla – Il pianeta dei mostri sarebbe stato il primo film di una trilogia animata.

Il secondo film, Godzilla – Minaccia sulla città, è uscito in Giappone il 18 maggio 2018. Il terzo capitolo della trilogia, Godzilla mangiapianeti, è stato distribuito nel novembre dello stesso anno.

La critica ha apprezzato, seppur senza clamore, il titolo. L’IMDB segna un timido 6,3.

Come fu per Human Lost – Lo squalificato, mi sono cimentato nella visione di questo film per una mera curiosità. Il suo essere chiaro, pulito e veloce mi hanno fatto apprezzare la pellicola, invogliandomi a vedere anche i due successivi capitoli.

Ciò che mi ha preso maggiormente è stata la scena di guerra tra gli umani e Godzilla: lo sconto ti fa rimanere con il fiato sospeso e riesce a farti tifare per gli umani, spingendoti a pensare “Muori figlio di pu**ana!!”.

Ho trovato un po’ bas*ardo il finale del film: dopo che gli umani sconfiggono il mostro – che intanto ti fa pensare “Porca Tr**a, è IF ‘sto coso”, nemmeno pochi secondi di gioia che Boom entra in scena “l’originale”. E lo spettatore a dire: “Eh vabbe, si!”

Questo finale, ovviamente, serve da trampolino di lancio per il secondo capitolo ed analogamente si suppone che anche quest’ultimo avrà la stessa caratteristica nel finale.

A chi, tuttavia, è ignaro dell’esistenza dei titoli successivi corre in aiuto una scena post titoli di coda: Haruo si sveglia in una zona appartata, trovando una ragazza indigena accanto a lui.

Anche questa mossa ‘stile Marvel’ risulta molto apprezzata.

Fonte immagine in evidenza: Vigamus Magazine

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks