Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Fate – The Winx Saga, non è il cartone animato (Stag.1)

ALLERT SPOILER! Suggeriamo la lettura DOPO la visione della Serie TV.

Fate – The Winx Saga è una rivisitazione del famosissimo cartone animato delle fate di Alfea. Nteflix ha creato una sua storia.

Concludiamo il ciclo delle piattaforme streaming: dopo Amazon e Disney, ora è il turno di Netflix con Fate – The Winx Saga.

Essa è un adattamento live-action italo-britannica di genere fantasy, basata sul cartone animato Winx Club, creato da Iginio Straffi. La serie è stata creata da Brian Young e prodotta da Archery Pictures e Young Blood Productions, in associazione con Rainbow.

Questi sono gli attori che compongono il team di Fate: Abigail Cowen nei panni di Bloom, Hannah van der Westhuysen in quelli di Stella, Precious Mustapha nel ruolo di Aisha, Eliot Salt nei panni di Terra, Elisha Applebaum nel ruolo di Musa, Freddie Thorp in quelli di Riven, Danny Griffinnei panni di Sky, Theo Graham nel ruolo di Dane, Jacob Dudman come Sam.

La trama ‘essenziale’ di questa 1 Stagione è discretamente semplice. Il filo conduttore di tutti e 6 gli episodi è la ricerca della verità da parte di Bloom sui suoi veri genitori.

Netflix

Quello che caratterizza di più la serie TV Netflix è la sua diversità rispetto al cartone. Quando uscì l’annuncio, molti si aspettavano un remake di quest’ultimo con una veste grafica del 2021 ma, escludendo alcuni legami, essa risulta essere completamente diversa dalla serie animata.

La prima ‘diversità’ si può riscontare nel ‘salto temporale’ applicato a Bloom. Nella serie cartoon ci si trova davanti ad una teenager ignara dei suoi poteri; nella serie Netflix, invece, troviamo una Bloom già alle porte di Alfea e conscia dei suoi poteri.

Un’ulteriore ‘particolarità’ si evince dalle stesse ragazze che compongono il Winx Club. Nella serie animata, Stella e Bloom sono migliori amiche, mentre su Fate Stella detesta Bloom – a causa di Sky (ndr) – a tal punto da metterla in pericolo di vita, facendola incontrare in prima persona con un Bruciato. Aisha, nella serie animata, appare per la prima volta solo all’inizio della seconda stagione, mentre su Fate è già presente nella prima. Infine, il più eclatante cambiamento, Terra la cugina di Flora – per sua ammissione nella serie – che sostituisce quest’ultima. Terra, essendo cugina della fata dei fiori, ha il potere di Flora.

Tra le ‘assenze’, come ben si può capire, ci sono Flora e la fata della Tecnologia, Tecna.

Youtube

Il villain (anche se non è esattamente il titolo da usare) della serie TV Netflix, è Beatrix – differentemente dalle Trix (Aisi, Darcy e Stormy) della serie animata. Ella possiede il potere del fulmine, un possibile richiamo a Stormy, ed un carattere da saputella-egocentrica ma pecca di cattiveria se paragonata al trio delle streghe.

Un ‘secondo’ villain della serie è la ex direttrice di Alfea Rosalind, interpretata da Lesley Sharp. Costei, è stata imprigionata da Farah (Faragonda?), la direttrice di Alfea, dopo essersi macchiata di un crimine di guerra – solo alla fine della stagione rivelato nella sua interezza. Sarà liberata da Bloom, accecata dalla sete di verità e metterà a repentaglio proprio la vita di quest’ultima.

La fine della 1 stagione si chiude con un colpo di scena. Bloom sconfigge alcuni Bruciati risvegliando una antica trasformazione (quella di fata con le ali) ma nel frattempo Rosalind, uccide Farah e riprende possesso della sua Alfea. La direttrice, non ha intenzioni malvagie verso le fate o il team delle Winx, anzi. Il suo obiettivo è quello di rendere la scuola e le fate pronte ad una imminente guerra – non meglio specificata.

Fate – The Winx Saga, nonostante si distacchi totalmente dalla serie animata, ha riscontrato un notevole successo da parte del pubblico. L’IMDB, infatti, regala alla serie un ottimo 8,6.

Personalmente, mi sono ritrovato un po’ scettico nei confronti della serie, dovuto ai tanti cambiamenti. La trama, tuttavia, si presenta intrigante e non ‘una cosa già vista’. Ciò rende merito a Fate e degna di essere vista e continuata.

Come ogni serie che risconta successo, ovviamente, Fate avrà una seconda stagione e sarà piena di novità. Vi saranno almeno tre nuovi personaggi che verranno introdotti nella stagione 2: la tanto attesa Flora interpretata da Paulina Chávez (che ha una natura amichevole ma nasconde un oscuro segreto), Sebastian interpretato da Éanna Hardwick (descritto come uno studente con una mente brillante ma con una morale discutibile) e Grey interpretato da Brandon Grace (sarà un maschio transgender descritto come uno scienziato con un segreto. Inoltre, è destinato per avere una relazione con Aisha per via del suo ‘fascino carismatico’).

La produzione, inoltre, sta cercando due gemelli identici per la seconda stagione. Però, anche in questo caso, non c’è nessun richiamo alla serie animata originale.

Fonte immagine in evidenza: Wikipedia

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks