Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Doppio attentato kamikaze a Kabul. Possibili nuovi attacchi

A Kabul, presso l’aeroporto, è avvenuto un doppio attentato kamikaze. L’Isis ha, successivamente, rivendicato l’accaduto attraverso i social media.

Doppio attentato kamikaze a Kabul, presso l’aeroporto. Si contano, attualmente, almeno 60 morti e 140 feriti. I numeri, tuttavia, sono destinati a crescere.

L’Isis ha, successivamente, rivendicato l’accaduto attraverso i social media.

Fanpage

Dalle ricostruzioni, appare evidente che questo attentato era atteso. Sin dalle prime ore della mattina, infatti, si erano susseguiti allarmi per un possibile attentato. Gli Usa e gli alleati, inoltre, avevano messo in guardia la gente: “Andate via immediatamente”. 

Dagli USA, intanto, arrivano parole poco confortanti: “Ci aspettiamo altri attacchi”.

I Talebani, dal canto loro, si distaccano dalle azioni degli attentatori attraverso questa dichiarazione: “Condanniamo fermamente questo raccapricciante episodio e faremo ogni passo per assicurare i colpevoli alla giustizia”. Da parte loro, però, non è mancato il dito puntato su chi addossare la colpa del doppio attentato kamikaze a Kabul: “si sono verificate nell’area gestita dalle forze statunitensi”.

La prima esplosione è avvenuta vicino al Baron Hotel, in un canale di scolo lungo la strada dove molte persone si erano accalcate nell’acqua bassa per farsi esaminare i documenti ed entrare nell’aeroporto. Dei complici del kamikaze, in seguito, hanno cominciato a sparare contro i presenti.

La seconda esplosione, è avvenuta nei pressi dell’Abbey Gate, dovuta a un’autobomba.

A seguito degli attentati, i militari addetti alla sicurezza dello scalo della capitale afghana hanno ordinato l’immediata chiusura di tutti i gate dell’aeroporto, isolandolo così ulteriori possibili altri attacchi terroristici. 

Successivamente, si sono registrate nuove esplosione.

Il portavoce dei talebani, Zabihullah Mujahid, ha spiegato via Twitter che si è trattato di esplosioni controllate eseguite dalle forze Usa all’interno dell’aeroporto di Kabul. Per altre fonti, tuttavia, non sembra essere così e sostengono che esse sono state causate da soldati del governo afghano che non si sono arresi ai fondamentalisti e che hanno deciso di far saltare in aria le loro scorte di munizioni.

Del doppio attentato kamikaze a Kabul, ci sono pervenute anche delle testimonianze: “Ci sono molti morti vicino a me e il canale è diventato color sangue“, ha raccontato una ragazza afghana che ha contattato la ONG Cospe di Firenze e che, spiega l’organizzazione, “sarebbe dovuta entrare con il nostro gruppo e che, purtroppo, è rimasta fuori dal gate durante l’esplosione suicida”.

Periodico Italiano

Nessun italiano sembra essere rimasto coinvolto nell’attentato, ha assicurato la Difesa. La conferma è poi giunta, in una nota, dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio: “Nessun nostro connazionale è rimasto coinvolto negli attacchi registrati oggi a Kabul. Desidero ringraziare i militari e i diplomatici italiani per il loro coraggio e il loro impegno. Al tempo stesso, esprimo cordoglio per chi ha perso la vita e vicinanza ai feriti. L’Italia condanna fermamente questi attacchi. Continueremo a lavorare con i partner internazionali a favore del popolo afghano”.

La situazione a Kabul rimane critica, si attendono novità.

Per nuove news, RassegnaSerale.

Fonte immagine in evidenza: Firenze Today

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks