Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Instagram, profili privati ai meno di 16 anni

Instagram ha deciso di rendere privati – di default – tutti i nuovi profili appartenenti ai giovani con l’età inferiore a 16 anni. Chi si è già inscritto, riceverà un avviso con la proposta di rendere il profilo privato.

Per rendere la piattaforma più sicura, la scelta di Instagram è quella di rendere privati i profili dei giovani appartenenti alla fascia di età 15-16. Chi era già inscritto, riceverà un invito a farlo.

Questa scelta, non è casuale. Secondo le analisi attuate dal colosso, infatti, 8 giovani su 10 hanno selezionato autonomamente l’opzione “privato” durante l’installazione ed il settaggio dell’applicazione e per questo motivo ha deciso di rendere privati di default i profili dei più giovani. Sarà, tuttavia, disponibile la possibilità per rendere il proprio profilo pubblico.

News18

Rendere i profili privati, non è però l’unica novità messa in campo da Instagram.

Il colosso fucsia di Facebook, infatti, ha promesso di ridurre i contatti indesiderati da parte degli adulti, come quelli che sono già stati bloccati o segnalati da altri adolescenti. Per far ciò gli utenti ‘sospetti’ saranno ‘virtualmente separati’ dagli utenti di età inferiore a 16 anni.

Ai ragazzi più grandi, o agli adulti soprattutto, non verranno dunque mostrati gli account di età inferiore a 16 anni nelle pagine ‘Esplora’, ‘Reels’ o ‘Account suggeriti per te’ e non vedranno i commenti di utenti di età inferiore a 16 anni sui post di altri, né potranno commentare i contenuti degli utenti minori di questa età.

Cambia anche il mondo delle inserzioni. Gli inserzionisti, infatti, adesso potranno raggiungere gli adolescenti con le loro pubblicità, solo in base alla loro età, sesso e posizione senza più tenere conto dei loro interessi o di altri parametri. Secondo le news, questo ‘filtro’ avrà valore non solo su Instagram ma anche sulle altre piattaforme di Facebook, la sua omonima e Messenger.

Oltre a queste novità, si viene a sapere che Facebook stia lavorando alla creazione di un’app per i bambini sotto i 13 anni. Questa, rappresenta l’età minima per iscriversi alla piattaforma. Tutto ciò, ovviamente, è mirato per allargare ulteriormente il suo bacino di utenza.

Fonte immagine copertina: presscommtech

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks