Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Michele Merlo muore per un’emorragia cerebrale

Michele Merlo, in arte Mike Bird, muore a Bologna per un’emorragia cerebrale dovuta ad una leucemia fulminante. L’ex concorrente di X-Factor e di Amici, muore per emorragia celebrale. Nei giorni scorsi, il giovane si è sottoposto ad un delicato intervento chirurgico ma la sua situazione, purtroppo, era stata data per disperata. A far rabbia, oltre alla perdita di una vita giovane e talentuosa, è la vicenda avvenuta prima del ricovero. Hanno rimandato il cantante a casa dall’ospedale poiché i sintomi che presentava da qualche giorno, dice la famiglia, erano visti “come una banale forma virale”.

Il padre del giovane, intervistato, ha spiegato la vicenda: “Lamentava dei sintomi che un medico accorto avrebbe colto. Aveva una forte emicrania da giorni, dolori al collo e placche in gola, un segnale tipico della leucemia. Se l’avessero visitato avrebbero visto che aveva degli ematomi. Non abbiamo un referto medico ma un braccialetto col codice a barre che io ho a casa. E un audio che mio figlio ha mandato alla morosa in cui dice -sono incazzato, mi hanno detto che intaso il pronto soccorso per due placche in gola-. Invece lui era stanco. Michele aveva due braccia così. Faceva sport, non beveva, non ha mai usato droghe, gli piaceva la bella vita, mangiare bene, le cose belle, ha girato l’Italia in lungo e in largo”.

Venuta a conoscenza dell’accaduto, l’Ausl sta cercando di fare chiarezza con un’indagine interna. Specifica infatti che “sta ricostruendo la vicenda a partire dal primo accesso del giovane all’ospedale di Vergato, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 2 giugno, e dove risulta essere stato visitato dal Medico di continuità assistenziale”. E’ in corso inoltre la ricostruzione puntuale del soccorso in emergenza avvenuto il  giorno successivo che ha condotto all’intervento e al ricovero in Rianimazione”.

Fonte foto: Il Giornale

Nonostante Michele Merlo sia morto a causa di una emorragia cerebrale dovuta ad una leucemia fulminea la morte del ragazzo è stata presa di mira da gente che ama fare disinformazione. Il Governo, come sappiamo, ha dato il via libera alle vaccinazioni da Covid-19 a tutte le fasce di età dai 16 in poi. Dei complottisti hanno iniziato a fare circolare l’idea che il cantante sia morto a causa della somministrazione del vaccino. Il tutto possibilmente prendendo spunto dai decessi avvenuti a causa delle trombosi di AstraZeneca. La famiglia Merlo ha, tuttavia, smentito categoricamente: “Michele non è stato in nessun modo vaccinato contro il Covid. Michele è stato colpito da una severa forma di leucemia fulminante con successiva emorragia cerebrale”.

Michele, nonostante la giovane dipartita, non è rimasto solo: fan e colleghi, sui social, hanno salutato il cantante.

Un saluto al cantante, incredibilmente, arriva pure dai personaggi della politica: Salvini scrive su Twitter “Buon viaggio in cielo Michele. Troppo giovane per andartene, non è giusto. Una preghiera per te, un abbraccio alla tua famiglia e ai tanti che ti hanno voluto bene”. Segue Giorgia Meloni con questo messaggio: “La notizia della morte di Michele Merlo ci sconvolge e lascia senza parole. Tutta Fratelli d’Italia esprime il suo cordoglio e si stringe al dolore della famiglia, degli amici e di tutti coloro che lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene. L’abbraccio mio e di tutta la comunità di Fratelli d’Italia a papà Domenico e alla mamma Katia in questo momento difficile”.

Seguendo le orme dei due politici, infine, scrive sui social Daniela Sbrollini parlamentare vicentina di Italia Viva. “Sono profondamente addolorata e dispiaciuta della morte del giovane cantante Michele Merlo, nato e cresciuto proprio nella provincia di Vicenza. Morire così giovane, a pochi passi da un sogno che rincorreva da sempre, è veramente ingiusto. Poche parole possono descrivere questo momento. Le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia”.

La morte, spezza un grande sogno a Michele. Il giovane voleva fare il cantautore ed aveva pubblicato nel 2017 il suo primo album, ‘Cinemaboy’, anticipato dal singolo ‘Tutto per me’. Nel 2018 era uscito il brano ‘Non Mi Manchi Più’. Con questo tentò la partecipazione nella sezione giovani di Sanremo 2019, senza però riuscire ad arrivare all’Ariston. Il brano, insieme ai successivi singoli ‘Mare’, ‘Aquiloni’, ‘Tutto per me’ e ‘Tivù’ erano entrati nel suo secondo album, ‘Cuori Stupidi’, uscito nel gennaio del 2020.

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks