Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Nestlé ammette: molti dei suoi prodotti non fanno bene alla salute

Ammissione dalla Nestle, e scoppia il caso dopo le rivelazioni del “Finacial Times”. Il giornale americano a riporta la notizia che sta facendo scalpore in tutto il mondo. La fonte della notizia sarebbe un documento fino ad oggi rimasto segreto in cui la multinazionale svizzera Nestlé si autoaccusa di produrre cibi non sani. La Nestlé è nota in tutto il mondo per la produzione di gelati, dolciumi e bevande.

Per capire se un cibo si può considerare sano o no si utilizza il sistema, a livello internazionale, di scala con un valore che va da uno a cinque. Questo sistema è utilizzato dalle maggiori organizzazioni multinazionali per valutare i propri prodotti. Ad oggi, secondo questo sistema di valutazione dei cibi sani e salutari, solo poco più di un terzo dei cibi e delle bevande prodotti dalla Nestlé sembra aver ottenuto un punteggio di almeno 3,5 (la sufficienza) su un totale di 5 punti.

Il punteggio di 3,5 è proprio la soglia minima, purché un cibo sul mercato si possa considerare “abbastanza” sano. Secondo lo studio svolto più del 60% di prodotti dolciari messi in commercio dall’azienda, non supererebbe i requisiti minimi. Lo stesso vale anche per i gelati dove il 99% non supera la sufficienza. Anche le acque aromatizzate, alimenti a base di latte e alcuni dei suoi latticini non superano il valore minimo e avrebbero effetti dannosi sulla salute.

L’azienda dichiara che alcuni prodotti non potranno mai essere salutari, pur tentando qualsivoglia sorta d’innovazione per migliorarne la qualità. Nestlé ricorda che solo negli ultimi sette anni ha già provveduto a ridurre gli zuccheri e il sodio contenuti nei suoi prodotti.

Il Financial Times ha pubblicato un elenco specifico degli alimenti della Nestlé dichiarati non salutari e che, quindi, non fanno bene alla salute.

Tra di essi, è incluso il famoso KitKat, e il Nesquik aromatizzato alla fragola, molto consumato fra i bambini. Viene citata anche l’aranciata San Pellegrino, che contiene una quantità di zucchero pari a 7 grammi ogni 100 ml.

Dagli studi effettuati sono stati esclusi il cibo per animali, i prodotti per bambini e neonati, gli integratori alimentari e il caffè.

Covid, scoperta nuova variante messicana: identificati 4 casi in Italia

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks