Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Si è spento il principe Amedeo duca d’Aosta. Morto a 77 anni

Il principe Amedeo duca d’Aosta si è spento all’ospedale San Donato di Arezzo, dove era ricoverato da giovedì 27 maggio per un intervento chirurgico. Il quadro clinico del duca era stato giudicato buono dai medici dell’ospedale, tant’è che era già stata programmata la sua dimissione. Ma la notte scorsa il decesso è avvenuto per arresto cardiaco. La notizia della morte del principe è stata diffusa tramite un comunicato dei familiari. “La Real Casa di Savoia annuncia: questa mattina si è spento, in Arezzo, S.A.R. il Principe Amedeo, Duca di Savoia e Duca d’Aosta“. 

Fonte: RealCasa di Savoia

Nato il 27 settembre del ’43 a Castiglion Fibocchi, vicino a Firenze, era l’unico figlio di Irene di Grecia e di Aimone di Savoia, quarto duca d’Aosta re di Croazia. Amedeo era duca d’Aosta e principe della Cisterna e di Belriguardo, conte di Ponderano e marchese di Voghera. Il 26 luglio 1944, i nazisti deportarono il piccolo Amedeo nel campo di concentramento austriaco di Hirschegg, vicino Graz, insieme alla madre Irene di Grecia e alle due cugine Margherita e Maria Cristina. Liberato nel maggio del ’45, dove Amedeo visse per alcune settimane in Svizzera, prima di rientrare in Italia.

Assunse il titolo di Duca come capo della casa Savoia-Aosta, dopo la morte del padre avvenuta a Buenos Aires nel 1948.

Prestò servizio in Marina, come ufficiale di complemento di esercitazioni nell’Atlantico e nel Mediterraneo.

Amedeo d’Aosta era cugino di Vittorio Emanuele di Savoia con il quale i rapporti non sono, tuttavia, mai stati buoni. Tanto da arrivare addirittura al contrasto fisico.

Nel 2006 il principe Amedeo duca d’Aosta aveva rivendicato per sé il ruolo di Capo della Real Casa, in contrasto con il cugino Vittorio Emanuele. Alcuni monarchici sostengono che Amedeo sia il Capo della Real Casa, e quindi il legittimo pretendente al trono d’Italia, altri considerano che la posizione di capo della casa reale spetti a Vittorio Emanuele di Savoia. Nella primavera del 2008 Vittorio Emanuele e suo figlio Emanuele Filiberto citarono in giudizio Amedeo ed Aimone per il fatto che si firmavano col solo cognome di Savoia e non di Savoia-Aosta.

Due anni dopo il tribunale di Arezzo aveva condannato Amedeo e Aimone di Savoia per l’uso del cognome “di Savoia”. Ciononostante, Amedeo, che fin dalla nascita ha usato liberamente il cognome “di Savoia” o “di Savoia-Aosta”, aveva presentato ricorso in appello vincendolo nel gennaio del 2018.

E ad oggi la notizia. Il principe Amedeo duca d’Aosta si è spento all’età di 77 anni.

Fonte immagine copertina: Wikipedia

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks