Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Il Fedro – Recensione filosofica sull’anima umana

Scritto da Platone, il Fedro è un testo filosofico che analizza e abbraccia diverse tematiche della filosofia platonica, sotto l’espediente narrativo di un dialogo.

Il dialogo del Fedro

Come spesso capita, colui che espone il pensiero e che narra  i vari miti, come narratore interno, è Socrate. Egli discute con un suo discepolo di nome Fedro. Questo personaggio gli esporrà, inizialmente affascinato, un orazione del famoso retore Lisia. In questa orazione il retore tentava di esporre la propria tesi e le sue idee sul tema dell’amore. Nella prima parte di questo Dialogo platonico verranno esposte critiche all’utilizzo della dialettica, che spesso veniva e viene utilizzata come un effimero mezzo di persuasione altrui. Socrate, nel dialogo, mostra al suo allievo come sia possibile esporre due Tesi in maniera molto persuasiva pur non essendo coerenti al suo pensiero.

Socrate esporrà dapprima un discorso in onore della tesi di Lisia, pur malvolentieri. Questo perché riteneva che Lisia non facesse che ripetere solamente in modo differente lo stesso concetto. Poi, con più sentito ardore, esporrà la sua tesi attraverso un monologo sull’amore che rapirà l’attenzione di Fedro e lo farà arrivare alla verità, attraverso il metodo dialettico che è tipico del Socrate narrato da Platone.

La filosofia platonica

In seguito Platone utilizzerà il mito per esporre tesi riguardanti la sua filosofia. Ciò di cui parlerà sarà l’intelligenza umana e la critica alla scrittura, l’anima e la vicinanza al concetto di divino. Infine tratterà “anche lui” sull’ amore. Il Fedro è ampliamente conosciuto per i miti presenti all’interno

Famoso ed emblematico è il mito della biga alata dove Platone ci spiega come l’anima stessa abbia la necessità di una sorta di equilibrio tra furore e razionalità per non precipitare. Ciò viene spiegato attraverso una biga trainata da cavallo nero che rappresenta il furore e il cavallo bianco che invece rappresenta il candore. Abbiamo in lui un’idea di un’anima tripartita, concetto che rimarrà fondamentale anche per gli autori che lo seguiranno. L’anima è divisa tra la sua parte irascibile e la sua parte concupiscibile. La terza parte dell’anima è la parte razionale, ovvero l’auriga che guida e deve riuscire a comandare l’intera biga.

Molto si soffermerà, dopo aver parlato dell’anima, anche sull’amore. La filosofia di Platone è una filosofia che volge verso un mondo ideale che non è quello terreno. Per Platone l’amore altro non è se non l’ammirazione, dell’anima, per il concetto di bello, a cui aspira. E proprio grazie a questa aspirazione egli riuscirà ad elevarsi nuovamente verso l’Iperuranio, riacquisendo le sue ali. Il Fedro sarà uno dei libri cardine per l’idea di Platone sull’anima e sul suo ritorno nell’Iperuranio.

Un altro punto interessante trattato da Platone, e forse quello più vicino ai nostri tempi, è quello della critica all’abuso della scrittura, poiché definita quasi sostitutiva alla memoria dell’ individuo il quale, perdendo l’abitudine di utilizzare i propri mezzi naturali mnemonici, tenderà ad affidarsi ad essa diventando più pigro.

In conclusione sul Fedro

Pur essendo un libro dal forte contenuto filosofico grazie al linguaggio scorrevole e all’utilizzo dei miti che fungono da esempio guida, nonché da pilastro dell’esposizione della tesi platonica, il  libro risulta piacevole e molto chiaro nei suoi contenuti anche per chi si approccia per la prima volta alla filosofia.

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks