Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Archiviata l’inchiesta su Carola Rackete dal GIP di Agrigento

Dopo due anni la giudice per le indagini preliminari (gip) di Agrigento Alessandra Vella ha accolto la richiesta della Procura di archiviare l’inchiesta su Carola Rackete, la comandante della nave Sea Watch 3 dell’ong Sea Watch.

Carola Rackete (Preetz8 maggio 1988) è un’ambientalistaattivista e comandante di nave tedesca, che lavora per l’organizzazione di ricerca e soccorso Sea-Watch. È diventata nota a livello internazionale quando, al comando della nave da salvataggio Sea-Watch 3, nel giugno del 2019 decise di forzare la chiusura del porto di Lampedusa. Arrestata, per questo, con l’accusa di resistenza a una nave da guerra e tentato naufragio. A bordo aveva 42 migranti.

Fonte foto: Ansa

Rackete era stata accusata di aver violato gli ordini delle autorità italiane. Era andata contro il divieto emesso dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, previsto dal cosiddetto «decreto sicurezza bis» approvato dal governo a inizio giugno del 2019. Adesso il Procuratore Luigi Patronaggio, ha chiesto l’archiviazione del caso perché il comandante aveva «il dovere di portare i migranti in porto».

Secondo la Procura di Agrigento la comandante Carola Rackete avrebbe agito per stato di necessità. Aveva il «dovere di portare i migranti in un porto sicuro» non potendo più garantire la sicurezza a bordo delle 42 persone soccorse.

«Con l’archiviazione dell’inchiesta su Carola Rackete il gip di Agrigento ha riconosciuto il dovere di salvare vite umane». Così l’avvocato Salvatore Tesoriero, legale del comandante della Sea Watch Carola Rackete, ha commentato la decisione del gip di Agrigento.

La stessa Carola dopo essere stata assolta ha commentato via social affermando che il salvataggio in mare è una questione complessa per la giustizia. La solidarietà non dovrebbe essere solo per le persone che ci assomigliano con le quali abbiamo qualcosa in comune, ma per chi ne ha più bisogno.

Nel suo messaggio parla di temi che in questo momento stanno interessando il mondo. Quello del conflitto in Palestina, quello dei migranti che hanno raggiunto Ceuta a nuoto e dei ragazzi salvati dalla El Hiblu adesso processati a Malta. In chiusura del suo video Carola “attacca” i media. Afferma infatti che quest’ultimi non diano abbastanza importanza, ma che per loro è importante fare la cosa giusta.

Fonte immagine copertina: Avvenire

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks