Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Caso Gregoretti, il PM chiede l’archiviazione delle accuse a Salvini.

L’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini è accusato di sequestro di persona nella vicenda dello sbarco dei migranti per il caso Gregoretti.

Il caso

Il processo era iniziato lo scorso Ottobre dopo che nel febbraio del 2020 il Senato aveva approvato la richiesta di processo. Richiesta arrivata nel 2019 da parte del Tribunale dei ministri di Catania.

Salvini era accusato di non aver fatto sbarcare 116 migranti dalla nave Gregoretti della Guardia costiera a fine luglio del 2019. In quel periodo ricopriva il ruolo di ministro dell’Interno.

La nave era rimasta per giorni fuori dal porto di Augusta, in provincia di Siracusa. Questo nonostante fosse inadatta ad ospitare un numero così alto di persone.

La situazione si era poi risolta quando alcuni paesi europei e la Chiesa cattolica si erano resi disponibili ad accogliere i migranti.

Fonte foto: SkyTG24

La richiesta del PM

Il PM Andrea Bonomo ribadisce la richiesta di non luogo a procedere nei confronti di Salvini. Questo in quanto non ha violato alcuna delle convenzioni internazionali e le sue scelte sono state condivise dal governo.

Secondo Andrea Bonomo non vi sono gli estremi per procedere contro l’ex premier in quanto il fatto non sussiste.

Inoltre, nella richiesta di archiviazione, la procura di Catania aveva scritto che l’attesa di tre giorni non può considerarsi una illegittima privazione della libertà. Questo visto che le limitazioni sono proseguite nell’hotspot di Pozzallo e che manca un obbligo per lo Stato di uno sbarco immediato.

Il PM aveva anche evidenziato come sulla nave sono stati garantiti assistenza medica, viveri e beni di prima necessità. Era stato anche previsto lo sbarco immediato di malati e minorenni.

Cosa accadrà ora?

Confermata, al momento, la data definitiva di conclusione dell’udienza preliminare sul caso Gregorettiil prossimo 14 maggio, quando il gup Nunzio Sarpietro leggerà, nell’aula bunker di Bicocca a Catania, la sua decisione .

Due le strade percorribili: un decreto di rinvio a giudizio, con la fissazione della prima udienza dell’eventuale processo, o una sentenza di non luogo a procedere

Fonte immagine copertina: lasicilia.it

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks