Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Serie A 29esima giornata, il riassunto dei match di sabato.

Serie A 29esima giornata. Ecco i risultati di tutte le partite disputate oggi con classifica generale aggiornata e classifica marcatori.

Milan-Sampdoria 1-1 (ore 12.30)

Un Milan che non sa più vincere in casa, l’ultima vittoria risale al 7 febbraio (3-0 al Crotone). Fra infortuni e l’eliminazione dall’Europa League, i rossoneri rischiano così anche il secondo posto da una infermabile Atalanta. Dopo un errore di Theo Hernandez, che regala palla a Quagliarella che con un bellissimo pallonetto batte Donnarrumma. Il pareggio arriverà solo al 87′ con Hauge, sfiorando il gol-vittoria con Kessiè al 93′. A San Siro finisce così 1-1.

Atalanta-Udinese 3-2 (ore 15)

La Dea di Gasperini non si ferma più, punta al secondo posto. Decisivo con una doppietta che apre le marcature il “solito” Muriel. Ma l’Udinese poco prima dell’intervallo trova il gol del 2-1 con Pereyra. Nel secondo tempo Duvan Zapata trova il 3-1, ma Larsen la riapre ancora 3-2, ma non c’è più tempo. Vince l’Atalanta che si porta a -2 dal Milan .

Napoli-Crotone 4-3 (ore 15)

Partita pazza allo stadio “Diego Armando Maradona” il Napoli con molta sofferenza riesce a battere un’ottimo Crotone. Insigne e Osimhen portano il Napoli sul 2-0 nel giro di poco tempo, 2 minuti dopo è Simy a riaprire i conti, ma al 34′ Mertens segna una bellissima punizione alla Maradona è 3-1 all’intervallo. Nella ripresa, Simy cala la doppietta è 3-2, al 59′ dopo un’errore di Maksimovic, Messias ne approfitta è incredibilmente il Crotone pareggia 3-3. Sembra finita ma al 90′ Di Lorenzo con un diretto all’angolino basso di sinistra segna il 4-3 che regala i 3 punti al Napoli che resta in piena lotta Champions.

Sassuolo-Roma 2-2 (ore 15)

La Roma non vince in campionato da 4 giornate, eppure è l’unica squadra italiana ad essere arrivata ai quarti in una competizione europea. Al 26′ Pellegrini su rigore porta in vantaggio la Roma 0-1 all’intervallo. Nel secondo tempo il Sassuolo con Traorè pareggia 1-1, ma al 69′ Peres riporta la Roma avanti 1-2, Il Sassuolo non molla e al 85′ trova il definito 2-2 con Raspadori. Pareggio giusto.

Lazio-Spezia 2-1 (ore 15)

All’Olimpico è stato osservato un minuto di silenzio in onore al giocatore della Primavera scomparso, Daniel Guerini. Primo tempo di poche emozioni, ma dovremmo aspettare il 45′ con Lazzari che porta in vantaggio i biancocelesti all’intervallo. Nella ripresa. Lo Spezia pareggia con una rovesciata spettacolare di Verde è 1-1. All’88’ trattenuta su Caicedo, dopo il consulto al VAR è rigore, che lo stesso Caicedo trasformerà per il definitivo 2-1. Finale nervoso con la Lazio che finisce in 9, con le espulsioni di Lazzari e Correa. La Lazio aggancia il sesto posto sorpassando la Roma.

Benevento-Parma 2-2 (ore 15)

Dopo la clamorosa vittoria contro la Juve, il Benevento vuole conquistare la salvezza, con un Parma “virtualmente” in Serie B. Glik insacca a porta vuota 1-0 nel primo tempo. Nel secondo tempo il Parma con Kurtic trovano l’1-1, al 67′ il Benevento trova il gol del 2-1 con Ionita. Al 88′ il Parma trova il pareggio con Man, al Vigorito finisce 2-2.

Cagliari-Verona 0-2 (ore 15)

Pesante sconfitta in chiave salvezza per il Cagliari, il Verona sale all’ottavo posto. 0-0 all’intervallo. A inizio ripresa Barak trova il gol dell’0-1, chiude la partita al 99′ Lasagna per il 0-2 finale.

Genoa-Fiorentina 1-1 (ore 15)

Entrambi si contendono la salvezza. Il Genoa passa con Mattia Destro 10 minuti dopo Vlahovic trova il gol dell’1-1. Nel Secondo tempo rosso diretto a Ribery al 52′, a Marassi finisce 1-1.

Torino-Juventus 2-2 (ore 18)

La Juve non vince più scivola a -12 dall’Inter capolista, che vede così svanire il decimo scudetto di fila. Chiesa porta avanti la Juve al 13′, pareggia il Toro con Sanabria 1-1 all’intervallo. Nella ripresa errore della difesa della Juve è Sanabria punisce ancora 2-1, la Juve troverà il pareggio al 80′ con il solito CR7 che sale a quota 772 gol in carriera. Il derby della Mole termina 2-2.

Bologna-Inter 0-1 (ore 20:45)

L’inter vola verso lo scudetto, allunga la vetta +8 (con una partita da recuperare) dai cugini. Partite senza troppe emozioni, al 31′ ci pensa il solito Romelu Lukaku a mettere la firma su questo match. Finisce 0-1 con l’Inter che ormai vede il tricolore tingersi sulla maglia il 19esimo nella sa storia, il 4° per Antonio Conte.

Fonte foto: Goal.com L’Attaccante dell’Inter Romelu Lukaku

Classifica Generale:

Inter 68*, Milan 60, Atalanta 58, Juventus 56*, Napoli 56*, Lazio 52, Roma 51, Verona 41, Sassuolo 40*, Sampdoria 36, Bologna 34, Udinese 33, Genoa 32, Fiorentina 30, Benevento 30, Spezia 29, Torino 24, Cagliari 22, Parma 20, Crotone 15. * una partita in meno.

Classifica Marcatori:

Cristiano Ronaldo 24, Romelu Lukaku 20, Luis Muriel 18, Zlatan Ibrahimovic 15, Simy 15.

Per tenerti aggiornato su tutte le notizie sportive segui i nostri articoli sullo sport.

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks