Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Scambio di documenti militari tra Italia-Russia

Scambio di documenti di natura militare tra un ufficiale della Marina Italiana ed uno delle Forze Armate Russe in cambio di denaro.

Il fatto

Scambio di documenti militari classificati Nato ad un ufficiale russo in cambio di denaro, è questa l’accusa mossa contro un ufficiale della Marina Italiana. Nel frattempo, sono stati espulsi due funzionari russi coinvolti nella vicenda.

Sembrano quasi delle vicende di 007, James Bond, ed invece è la realtà nuda e cruda. Un atto di spionaggio dei russi ed il tradimento di un membro dell’esercito contro il suo Paese che ha giurato di difendere.

La situazione dei due militari

La Procura militare di Roma aprirà oggi formalmente un fascicolo d’inchiesta. Le ipotesi di reato astrattamente configurabili sono due: rivelazione di segreti militari a scopo di spionaggio e procacciamento di notizie segrete, a scopo di spionaggio.

Per il militare russo la posizione è tuttora al vaglio in relazione al suo status diplomatico.

Commenti politici

Nel frattempo, il Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, si esprime in merito alla vicenda: “Atto ostile, di estrema gravità. Abbiamo assunto immediatamente i provvedimenti necessari”.

Fonte foto: TPI

Commenti anche da parte dell’ambasciatore russo a Roma, Serghei Razov, il quale si dice rammaricato in merito alla decisione dell’Italia di espellere due funzionari dell’ufficio dell’addetto militare dell’ambasciata e ha auspicato che l’incidente non influenzi le relazioni russo-italiane.

La risposta russa e il supporto inglese

Dalla Russia, a seguito della espulsione dei funzionari, non è tardata la risposta: “Naturalmente saremo costretti a rispondere in modo analogo. Vi sarà una risposta simmetrica“.

Intanto, dal Regno Unito, il ministro degli Esteri britannico, Dominic Raab, ha espresso “solidarietà” all’Italia per l’espulsione dei due funzionari russi accusati di spionaggio. Raab ha definito “maligne e destabilizzanti” le azioni di Mosca, “che mira a minare un alleato della Nato“.

In America…

La vicenda ha destato interesse anche negli USA, accolta con “preoccupazione” dagli ambienti dell’Amministrazione. Fonti di Washington riferiscono che le continue attività russe nei Paesi Nato rappresentano sicuramente “un problema” per la sicurezza nazionale dei Paesi coinvolti e dell’Alleanza atlantica. 

Tuttavia, da una prima analisi, sembra che i documenti riservati non rivestirebbero “un’importanza di particolare rilievo” per la sicurezza italiana e della Nato, anche se confermano “l’attivismo” di Mosca nei confronti dell’Alleanza.

Dagli Usa c’è comunque “piena fiducia” nelle capacità italiane di fare fronte a queste minacce, come dimostra l’esito dell’operazione di Roma.

Fonte immagine copertina: meteoweek

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks