Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Rider Just Eat diventano dipendenti. Trovato l’accordo.

Finalmente i rider di Just Eat diventano dipendenti. L’azienda, che si occupa della consegna di cibo a domicilio, ha raggiunto un accordo con i sindacati. Questo accordo riguarda il contratto collettivo aziendale dei suoi rider, che nel corso del 2021 verranno inquadrati come lavoratori dipendenti.

La trattativa e cosa cambia

L’accordo arriva dopo una lunga e non semplice trattativa tra i colosso del food delivery e i sindacati. Just Eat Takeaway ha accettato di applicare ai rider il Contratto nazionale Trasporti Merci e Logistica.

I rider di Just Eat diventano così – spiegano Cgil, Cisl, Uil – lavoratori subordinati. Dipendenti a cui saranno garantiti tutti i diritti da lavoratori che gli erano stati finora negati.

Paga base, legata ai minimi contrattuali e non alle consegne, TFR, previdenza, integrazione salariale in caso di malattia, infortunio, maternità/paternità, ferie, orario di lavoro minimo garantito, maggiorazioni per il lavoro supplementare, straordinario, festivo e notturno, rimborso spese per uso mezzo proprio, dpi adeguati, anche in riferimento al momento pandemico in corso, e diritti sindacali.

Fonte foto: messina.gazzettadelsud.it

Le “provvigioni”

È previsto, inoltre, un premio di valorizzazione, che tiene conto delle consegne effettuate, limitando le stesse ad un massimo di quattro nell’arco di un’ora. Tutto questo è fatto al fine di ridurre al minimo il rischio per la salute e la sicurezza dei rider. Finalmente i rider di Just Eat diventano dipendenti, e questo riesce a garantire loro dei diritti.

Possibili risultati e futuro

È importante perseguire un’idea di crescita e di sviluppo che sappia tenere insieme produzione, qualità e buona occupazione, profitto e sicurezza, tutto ciò rimettendo al centro il valore della persona, in un contesto di relazioni sindacali partecipativo, improntato al dialogo.

Si auspica adesso che le altre piattaforme seguano il modello di subordinazione oggi definito per creare una situazione di parità di condizioni. La lotta per i diritti dei rider va avanti da tempo, e questo sembra essere un grande passo avanti in tal senso. Passo che potrebbe, quindi, anche influenzare, pian piano, gli altri grandi colossi del food delivery. E a lungo andare questo “fenomeno” potrebbe allargassi anche nei più piccoli in questo settore.

Fonte immagine copertina: forbes.it

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks