Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Cogoleto: “indagati i consiglieri comunali dopo saluto romano”

La procura di Genova apre un’indagine contro i tre consiglieri comunali di Cogoleto – Valeria Amadei, Francesco Biamonti, Mauro Siri – rei di aver computo il saluto romano durante una seduta consiliare del 27 Gennaio, giorno dedicato alla memoria dei milioni di morti per mano dei nazi-fascisti all’interno dei campi di concentramento.

Il saluto romano è vietato in Italia dalla legge n. 645 del 20 giugno 1952 (“Legge Scelba”), successivamente modificata con la Legge n. 205 del 25 giugno 1993 (“Legge Mancino”), ma solo qualora compiuto con intento di “compiere manifestazioni esteriori di carattere fascista” e può essere punito con la reclusione da sei mesi a due anni e con la multa da 200 euro a 500 euro. Una sentenza della Corte di cassazione del febbraio 2018 ha sancito che il saluto romano non costituisce reato se compiuto come «atto commemorativo».

A denunciare pubblicamente l’accaduto fu lo stesso sindaco di Cogoleto, Paolo Bruzzone, il quale condannò l’episodio attraverso la sua pagina Facebook.

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks