Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Clubhouse: il nuovo social “vocale”

Nuovo social nascente che ha come caratteristica l’uso esclusivo della voce.

Clubhouse nuovo social vocale

Non si conosce bene questo nuovo social nascente, eppure, Clubhouse incuriosisce grazie ala sua caratteristica esclusiva: Clubhouse, cosi si chiama questo social, non permette né la scrittura o i messaggi vocali, tipici di tutti i social di messaggistica più famosi, nè l’invio di foto o altri tipi di media. Dunque, come si usa? Con la propria voce.

L’unico modo per comunicare con gli altri è parlare con la propria voce usando il microfono del dispositivo. Ma si può anche solo ascoltare.

Clubhouse, al momento, è fruibile solo attraverso iOS.

La crescente curiosità per questo social, è dovuta a vari fattori: in primis, il periodo pandemico seguito anche grazie all’ingresso di celebrità dello star system soprattutto americano come Drake, Oprah Winfrey o Jared Leto.

La chiusura di Parler, argomento trattato in un precedente articolo, ha influito sulla crescita dell’interesse, poiché molti utenti erano alla ricerca (non solo per scopi politici) di social di altro tipo, e Clubhouse si è dimostrato pronto a offrire un’esperienza innovativa per il settore.

Per il momento, Clubhouse è solo su invito ed è obbligatorio collegare l’account a un numero telefonico. Dopo avere scaricato l’app, se non si ha un invito diretto da parte di un altro utente, è comunque possibile riservare un nickname. In pratica, l’account resta sospeso, aspettando un invito diretto o che la lista di attesa gestita dalla piattaforma conceda il permesso di entrare a far parte del social. Inoltre, ogni iscritto possiede due inviti.

Il social chiede un nome e un cognome di riferimento, e invita a usarne uno reale. Non è un obbligatorio, ma nelle linee guida della community viene indicato come tale. Il passaggio successivo, che conclude la procedura di registrazione, è la scelta del nickname.

Clubhouse è diviso in stanze (Room) e vi sono tre tipi di room a cui si può accedere:

  • Open (Aperte), cioè con ingresso libero a tutti;
  • Social, nelle quali possono entrare solo le persone che si seguono;
  • Closed (Chiuse), ovvero quelle private nelle quali entrano solo gli utenti invitati personalmente dal creatore della stanza.

Ogni stanza possiede un moderatore che è lo stesso creatore, ma questo può rendere altri membri moderatori per aiutarlo nel compito (soprattutto in vista della crescente affluenza).

Un utente che vuole parlare ha a disposizione l’icona di una mano alzata, un buon modo “educato” per chiedere la parola ed evitare casino ed, inoltre, il moderatore ha la capacità di silenziare i partecipanti.

Si possono vedere o cercare le stanze disponibili e Clubhouse invita ad indicare una serie di argomenti a cui si è interessati, compresa la lingua a cui ci si sente più affini (manca l’italiano, per ora).

La questione dell’idioma è particolare: anche se per ora manca l’italiano, non è detto che nelle rooms non ci sia gente che parli la suddetta lingua. Il titolo delle rooms, inoltre, può aiutare a capire in che lingua si parla dentro la room scelta.

Una piccola mancanza, che presto dovrebbe essere colmata, è che non vi è modo per segnalare una stanza che sta parlando di argomenti che si reputano sbagliati, tuttavia, si può segnalare il singolo utente.

Il social, per tali ragioni, si sta attrezzando per dotarsi di nuove politiche di controllo, compreso il potenziamento della funzione e delle responsabilità dei moderatori.

Per iscriversi a Clubhouse bisogna avere almeno 18 anni. Il social, tuttavia, non mette in atto alcuno strumento di verifica circa l’età degli utenti che si registrano.

Clubhouse chiarisce, inoltre, di non avere la possibilità di controllare l’uso dei dispositivi e delle opportunità offerte dai sistemi operativi, per cui non si assume responsabilità se un utente acquisisce una conversazione con la registrazione dello schermo, per esempio.

Infine, Un utente può chiedere la cancellazione dell’account, anche se Clubhouse non specifica, al momento almeno, cosa venga cancellato.

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks