Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Crisi di governo: Le ministre d’Italia viva si dimettono.

Ipotesi sul futuro dell’esecutivo: da un Conte ter con la stessa maggioranza, fino al voto.

Ultim’ora: Dopo l’astenersi da parte del partito di Italia Viva sul piano Recovery plan, oggi arriva la conferma da parte dello stesso partito e dello stesso Matteo Renzi delle dimissioni dei suoi ministri Teresa Bellanova, Elena Bonetti e del sottosegretario Ivan Scalfarotto. 

L’ex premier non chiude a un futuro con la stessa maggioranza. Ecco quella che potrebbe essere una ipotesi plausibile: Italia viva potrebbe mantenere la fiducia al governo Conte, ma decide di rimanere un osservatore esterno e giudicare l’operato di questo governo volta per volta.

Altre possibili ipotesi sono:

  1. Il governo attuale rimane in carica e si crea una nuova maggioranza formata da PD – Movimento 5 Stelle – EU e a sostituire Italia Viva possono essere i Responsabili.
  2. Un governo istituzionale, ovvero un tipo di governo che nasce su impulso del Presidente della Repubblica.
  3. Voto anticipato

L’ultima delle voci non è da ritenersi impossibile.

Nel pomeriggio il premier ha incontrato il capo dello Stato al Quirinale (dal quale era trapelato “sconcerto” per una crisi in piena emergenza sanitaria) per un incontro interlocutorio. Poi ha parlato davanti a Palazzo Chigi invitando i renziani a un confronto in maggioranza su un “patto di legislatura”.

Il vicesegretario del Partito Democratico, Andrea Orlando, ha risposto all’annuncio delle dimissioni delle ministre Bonetti e Bellanova e del sottosegretario Scalfarotto: “Un grave errore fatto da pochi che pagheremo tutti”. Il deputato del Pd condanna la scelta di Matteo Renzi e del gruppo di Italia Viva di aprire, di fatto, una crisi di Governo.

“In questo momento di crisi non può esserci altro pensiero che continuare a lavorare per il bene del Paese e dei cittadini. Il Mov5Stelle c’è e farà la sua parte. Andiamo avanti con Conte”: lo scrive il capo politico dei Cinque Stelle, Vito Crimi.

Le prime dichiarazioni, all’avvio di questa crisi, sono: “Andiamo avanti con Conte”

Dall’altro lato, invece, vediamo un’opposizione pronta ad andare al voto: Matteo Salvini e Giorgia Meloni chiedono a Conte di presentarsi al Governo e dichiarare apertamente di avere una maggioranza, se così non fosse lasciare il compito a qualcun’ altro capace di adempiere al compito o andare al voto.

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks