Close

Login

Close

Register

Close

Lost Password

Furto dati personali: Ho.Mobile conferma.

Nelle ultime ore l’operatore virtuale di Vodafone, Ho.mobile, ha confermato il furto di dati denunciati il 28 Dicembre 2020.

Qui riportato il comunicato ufficiale.

COMUNICATO UFFICIALE E F.A.Q. HO. MOBILE:

“ho. Mobile, come dichiarato ufficialmente lo scorso 28 dicembre, ha avviato indagini in collaborazione con le Autorità investigative su presunte sottrazioni di dati dei suoi clienti di telefonia mobile. 

Dalle ulteriori verifiche effettuate, che sono tuttora in corso, emerge che sono stati sottratti illegalmente alcuni dati di parte della base clienti con riferimento solo ai dati anagrafici e tecnici della SIM. L’azienda comunica che non sono stati in alcun modo sottratti dati relativi al traffico (sms, telefonate, attività web, etc.), né dati bancari o relativi a qualsiasi sistema di pagamento dei propri clienti. 

ho. Mobile denuncia tale attività illecita a danno dei propri clienti e comunica di aver già sporto denuncia alla Autorità inquirente e informato il Garante della Privacy, con i quali sta lavorando in stretto contatto. 

Purtroppo anche ho. Mobile, come numerose altre aziende, è rimasta vittima di attacchi informatici che si sono intensificati e accelerati durante la pandemia. 

In queste ore stiamo procedendo ad informare solo i clienti ho. Mobile coinvolti, e abbiamo già attivato ulteriori e nuovi livelli di sicurezza per mettere la clientela al riparo da potenziali minacce. Ulteriori azioni a protezione dei dati sottratti sono in corso di implementazione e verranno comunicate ai clienti. 

Qualora i clienti vogliano comunque procedere alla sostituzione della propria SIM, potranno richiederne la sostituzione gratuita presso i punti vendita autorizzati. 

Stiamo assistendo a diversi fenomeni speculativi sui social network e pertanto invitiamo i clienti a verificare direttamente con i canali ufficiali di ho. Mobile (sito, app , call center) ogni informazione ed eventuale esigenza di supporto.”

Secondo l’operatore, dopo un’attenta verifica,  sono stati riscontrati accessi illegali che hanno comportato la fuga di alcune informazioni anagrafiche solo di una parte degli utenti e dati tecnici delle SIM ad essi intestate. ho. Mobile dichiara che i dati interessati dal furto non interessano quelli bancari o altre informazioni di pagamento.

L’azienda conferma che gli hacker sono entrati in possesso dell’ ICCID, ovvero, il codice internazionale di 19 cifre che identifica in maniera univoca la SIM. Tale furto può comportare un attacco di SIMSwap, ovvero, la clonazione della SIM che permetterebbe l’accesso dei servizi online. (es. Verifica a due fattori)

Ho. ha già provveduto a contattare esclusivamente gli utenti coinvolti dalla fuga di informazioni e chiunque potrà richiedere la sostituzione gratuita della SIM presso i punti vendita ho. Mobile autorizzati. La procedura di sostituzione della SIM deve essere effettuata necessariamente di persona presso uno dei punti vendita.

L’operatore, inoltre, ha dichiarato di aver già attivato ulteriori e nuovi livelli di sicurezza per mettere la clientela al riparo da potenziali minacce.

Pro

Contro

Fondatore della pagina. I miei interessi principali sono la tecnologia, la scienza e gli anime. Il mio obbiettivo? Trasmettere la mia passione ai miei visitatori.

Share This Post

Like This Post

0

Related Posts

Top Reviews

Create a review to display it here.

Recent Comments

example-380x300-rounded

Editor Picks